Galleria il Ponte su Facebook
Galleria il Ponte su Twitter
Galleria il Ponte su Pinterest

Nevelson Louise

38869_00003.jpg
40336.jpg
39506.jpg
40021.jpg
39536_00003.jpg

 

1899, Louise Nevelson nasce il 23 settembre a  Kiev, Russia da Isaac Berliawsky e Minna Diesel Smolerank. Erano quattro figli: Nathan, Louise, Anita and Lillian. 1905, la famiglia si trasferisce  negli Stati Uniti e si stabilisce a Rockland, Maine dove Isaac lavora nel settore delle costruzioni e conduce un deposito di legname. 1920, si sposa con Charles Nevelson e si trasferisce a New York. 1922, nasce suo figlio Myron (Mike). 1929-30, studia alla  Art Students League a New York con Kenneth Hayes Miller. 1931, studia con Hans Hofmann a Monaco. Lavora come comparsa in alcuni films a Berlino  e Vienna. 1932, è assistente di Diego Rivera. Studia danza moderna con Ellen Kearns. 1935, viene presentata in una collettiva di giovani scultori organizzata dalla Secession Gallery al Brooklyn Museum. 1937, sotto il programma del  Works Progress Administration, insegna arte alla Education Alliance School of Art in New York. 1941, tiene la prima mostra personale alla Nierendorf Gallery, New York. 1948, lavora  in Inghilterra, Francia e Italia. 1949-50, lavora allo Sculpture Centre di New York realizzando opere in terracotta, alluminio e bronzo. Per un periodo di tempo analizza il lavoro di Atelier 17a New York con Stanley William Hayter. Fa due viaggi in Messico. 1953-55, lavora all’Atelier 17. Realizza una serie di paesaggi scultorei in legno dipinto di nero. 1956, il Whitney Museum of American Art acquista Black Majesty. 1957, il Brooklyn Museum acquista First Personage. 1958, il Museum of Modern Art acquista Sky Cathedral. 1957-59, è presidente della sezion e newyorkese di Artist’s Equity. Riceve il gran premio per l’opera esposta ad “Art U.S.A.” nel New York Coliseum. 1960, riceve il Logan Award dal Art Institute di Chicago per l’opera presentata nella “63rd  American Exhibition”. 1962, è presidente della National Artist’s Equity. Partecipa alla  Conference of World Affairs, che include rappresentanti internazionali nel campo delle scienze, della politica, delle arti, ecc. E’ la prima vice-presidente della Federation of Modern Painters and Sculptors. Diviene membro della National Association of Women Artists e dello Sculptor’s Guild. Una sua scultura è presentata nel Padiglione degli Stati Uniti in occasione della  XXXI Biennale Internazionale d’Arte di Venezia. Il Whitney Museum of American Art acquista il muro scultoreo Young Shadows. 1963, Membro (onorario) del Tamarind Workshop, Los Angeles, dove realizza un’edizione di 26 litografie. E’ rieletta presidente del Artist’s Equity. 1965, partecipa al  National Council on the Arts and Government di Washington D.C.  L’Israel Museum di Gerusalemme, acquista Homage to 6.000.000. 1966, è premiata con il dottorato onorario in belle arti dal Western College for Women di Oxford, Ohio. 1967, tiene un grande mostra retrospettiva al  Whitney Museum of American Art, New York (marzo-aprile). Membro (onorario) del Tamarind Workshop, Los Angeles. 1969, gli viene commissionata dal Princeton University la prima scultura monumentale in acciao corten.  A settembre vince la MacDowell Colony Medal. La Julliard School of Music di New York acquista il suo muro scultoreo, Nightsphere Light. 1970, 55’ scultura murale gli viene commissionata dal Temple Beth-El, Great Neck di New York. 1971, Brandeis University Creative Arts Award in Sculpture. Skowhegan Medal for Sculpture. 1972, dono della città di  New York di una monumentale scultura in acciaio corten Nigth Presence (Park Avenue fra la 91st e 92nd strada). Pubblicazione di Louise Nevelson, di Arnold B. Glimcher, edito da Praeger Publishers, New York. 1973, commessa di un muro in acciaio corten dal Tempio ebraico di Boston. Richiesta di una scultura monumentale dalla città di Scottsdale dell’Arizona, con i fondi del National Endowment for the Arts. Ordinazione di una scultura monumentale dalla città di Binghamton, New York. Laurea onoraria dallo Smith College, Northampton, Massachusetts. 1975, richiesta di una scultura ambientale lignea dipinta di bianco dalla  General Service Administration, Federal Courthouse, Philadelphia. Commessa di una scultura monumentale per il Massachusetts Institute of Technology, Cambridge. Partecipa a due mostre organizzate dalla United States Information Agency, con tappe in Iran, India e Japan. 1977, installazione di una scultura ambientale lignea dipinta di bianco alla Saint Peter’s Lutheran Church, Citicorp Center, New York. Mrs. N’s Palace, una mostra alla Pace Gallery, New York. Mostra The Metal Sculptures, Neuberger Museum, State University of New York at Purchase. Commessa di una scultura monumentale in acciaio dipinta di nero all’Embarcadero Center, San Francisco. Riceve una laurea onoraria dalla Columbia University, New York. 1978, installazione di sette monumentali sculture in acciaio corten nella Louise Nevelson Plaza, fra Liberty Street e Maiden Lane a New York City. Commessa di una scultura monumentale per The Port Authority of New York e New Jersey al World Trade Center, New York. Riceve una laurea onoraria dalla Boston University, Massachusetts. 1979, richiesta di tre sculture monumentali in acciaio corten per il Bendix Corporation of America, Headquarters Buildings, Southfield, Michigan. Premiata con la medaglia del presidente della Municipal Art Society di New York. Eletta quale membro della American Academy of Arts and Letters di New York. 1988, Muore il 17 aprile nella sua casa di New York City.

 

 


 

Jump to this page top | Back to previous page |