Galleria il Ponte su Facebook
Galleria il Ponte su Twitter
Galleria il Ponte su Pinterest

Filippo de Pisis

natura e contaminazione umana

a cura di

LUIGI CAVALLO

10 novembre - 29 dicembre 2001

 

L’importante  mostra, dedicata a Filippo de Pisis e curata da Luigi Cavallo, si è composta di oltre 30 opere, fra dipinti e acquarelli, distribuite lungo tutto il percorso creativo del maestro ferrarese dal 1926 al 1952. Le opere presentate, alcune delle quali inedite, ripercorrono i principali temi della sua produzione artistica, dalle nature morte marine, ai paesaggi, alle sue vedute di Cortina, ai ritratti e nudi efebici, ...

«…Una mostra della pittura, dei disegni di de Pisis è comunque un’antologia della sua espressività letteraria; così come la storia delle sue opere invita a ripercorrere la sua biografia.
Beato questo spirito unitario che a tanti è parso disintegrato.
Scorrere le sue pagine di paesaggio, curiosamente, è ritrovarsi in una delle sue nature morte. Quante nature morte sono messe all’aria aperta e quanti paesaggi sembrano chiusi in un palco melodrammatico. Le figure sono spesso trattate, anch’esse, come nature, ma vive, disposte su un ripiano e l’atmosfera aleggia intorno, preme, qualche volta condiziona il ritratto o il corpo scelto.
Anche in questo caso c’è unità e sono rilevanti le costanti tecniche, oltre che tematiche. Infine il disordine si manifesta come il più rigoroso degli ordini, come il più difficile poiché nel segno di uno spirito creativo unitario tutto si risolve, prende sintesi e valore.» (da Luigi Cavallo, Filippo de Pisis. Natura e contaminazione umana, Edizioni Il Ponte Firenze 2001)
 

Jump to this page top | Back to previous page |